Home » News » La musica scende in cantina all'Amiata Piano Festival

La musica scende in cantina all'Amiata Piano Festival

La musica scende in cantina all'Amiata Piano Festival - Maurizio Baglini

La prestigiosa rassegna toscana si concluderà a fine agosto con la serie “Dionisus”: quattro concerti ospitati nella Cantina ColleMassari di Poggi del Sasso (Cinigiano, Grosseto), con le botti di vino Montecucco a fare da camera acustica.

L’esordio sarà nel nome di Mozart: giovedì 28 agosto i Fiati dell’Orchestra dell’Opera de Rouen diretti da Luciano Acocella eseguiranno la Serenata n. 10 K 361 (“Gran Partita”) e il Quintetto K 452, con la partecipazione del pianista Maurizio Baglini, direttore artistico della rassegna. Il raffinato ensemble francese sarà di scena anche venerdì 29, questa volta insieme con Silvia Chiesa, protagonista nella virtuosistica e spettacolare Suite per violoncello solo di Gaspar Cassadó (in programma anche brani di Richard Strauss, Caplet e Dvorák).

Anche quest’anno Amiata Piano Festival oltrepassa gli steccati della “classica”: sabato 30 arriva l’irriverente quartetto di contrabbassi The Bass Gang, per una serata di puro divertimento musicale che sconfinerà nei territori del rock. Infine domenica 31 il pianista Roberto Plano e il Quartetto di Cremona coroneranno con un ambizioso programma cameristico (musiche di Haydn, Scriabin, Liszt e Brahms) l’edizione del decennale.

 

Si consiglia di prenotarsi tempestivamente. In caso di sold-out, come per i precedenti concerti verranno attivate liste d'attesa. Infotel. 339-4420336

 

Tutti i concerti inizieranno alle ore 19.00. Al termine del concerto agli ascoltatori verrà offerta una degustazione dei pregiati vini prodotti dalla Cantina ColleMassari, accompagnati da una cena buffet.

 

Amiata Piano Festival è sostenuto dalla Fondazione Bertarelli.

 

Maggiori informazione nel sito www.amiatapianofestival.com